ARI Sanremo Home Page Home Page Nominativo di Sezione ARI Sanremo
Home Main Menu Sezione ARI-RE Award Liguria EME Diploma Sanremo Search Members Downloads Forums Guestbook Login

Toggle Content Trova nel sito


Toggle Content .:Translate Language
Please select to change language

Klicken Sie auf Sprache ändern

Sélectionner pour changer la langue

Haga clic para cambiar el idioma
Autori › WSPR
WSPR

WSPR (Weak Signal Propagation Reporter)

by Gianni I1YHU


È più di un anno ormai che mi dedico alle trasmissioni in WSJT o JT65A per le HF, oltre ai castelli naturalmente quelli non toccatemeli, visitando continuamente il sito di Joe K1JT per conoscere le novità che mette sempre a disposizione di tutti gli OM.

Mi è capitato diverse volte di leggere qualcosa sul WSPR ma non ci ho mai dato tanto peso, perché leggendo velocemente, grazie al mio ottimo inglese, vado avanti a suon di traduttori, e ho capito che si tratta di un sistema usato per lo studio della propagazione e in parole povere l'avevo definito un beacon.

Ma approfondendo un poco di più la lettura ho capito quanto mi sbagliavo perché dare del beacon a questo sistema secondo me è una grave offesa, il WSPR è un sistema tutto nuovo per comunicare che ha dell'incredibile. Tanto per fare un paragone, un buon operatore di CW che abbia anche un ottimo orecchio riesce a decifrare segnali che arrivano a -16 db, con il JT65A si demodulano segnali che arrivano a -28 db Ma, udite, udite, con il WSPR si demodulano segnali che possono arrivare a -32 db. Pensate un po', accendete il ricevitore, lo sintonizzate e sentite solo del gran soffio, viene perfino voglia di spegnere tutto e invece sullo schermo vi appaiono i nominativi.

Allora ho voluto provare un po' questo metodo di trasmissione e ne sono rimasto veramente entusiasta perché sullo schermo del PC mi sono apparsi nominativi di OM che stavano trasmettendo e che io non avrei mai creduto di ascoltare perché nel ricevitore sentivo solo del gran soffio.

I QSO che si possono fare con il WSPR non sono dei veri e propri QSO, li potremmo definire dei QSO virtuali in quanto io ascolto una stazione e il mio sistema segnala, tramite un link di rete, in un database, che ho ascoltato questa stazione segnalando anche un rapporto in db; nel passaggio successivo vedo sul database che questa stazione mi ha ascoltato segnalando il rapporto in db, a questo punto, essendoci stato un ascolto bilaterale con tanto di rapporti di ascolto, lo riteniamo un QSO valido.

Per chi conosce un po' di inglese e vuole approfondire come funziona questo sistema in rete trova decine di siti ma secondo me il migliore è il sito di Joe K1JT.
Una bella paginetta in italiano scritta da IV3NBA con delle ottime istruzioni la possiamo trovare a questo indirizzo: iv3nba.

Dallo stesso sito del Joe ho scaricato il file di installazione del WSPR e poi ho dato il via all'installazione, durata pochi minuti.

Al primo avvio il programma propone subito il completamento dei dati per il settaggio, vedi la prima immagine:

Clicca per ingrandire

Nella finestra che si apre sulla destra potete inserire i dati richiesti e cioè il nominativo, il locatore a sei caratteri, il tipo di scheda audio in input e output (basta cliccare sul triangolino e vi fa vedere quello che avete nelle risorse), la potenza in trasmissione che avete deciso di usare in dbm, è consigliabile non superare i 5 watt e quindi lasciate pure i 37 dbm proposti, se volete diminuire o aumentare la potenza il sistema stesso vi visualizza i valori in dbm corrispondenti alla potenza in watt, in ultimo inserite la com per il PTT lasciando il protocollo DTR che vi propone il sistema.

Se usate il CAT con il vostro TRX naturalmente il PTT deve essere None e inoltre dovete vistare il flag del CAT e inserire i valori richiesti.

Il cursore del Tx fraction lasciatelo sul 20, serve per determinare in percentuale il rapporto del periodo di tempo assegnato alla tramissione.

Togliete il flag dall'Idle, serve per poter azionare il tasto Tune onde poter forzare la trasmissione in caso di prove.

Inserite il visto nel flag dell'Upload spots, in questo modo tutti gli ascolti che fate vengono trasmessi via rete al database generale in modo che tutti possano vedere le stazioni ascoltate da voi e da altri.

> Nel menù Band inserite la banda di frequenza che intendete utilizzare e poi sintonizzate il vostro TRX sulla frequenza che appare nel campo Dial in modo USB, lasciate inalterata la frequenza del campo Tx.

A questo punto il settaggio è terminato, uscite dal programma e poi rientrate, non prima di aver sincronizzato il vostro PC con l'ora esatta.

Il WSPR non tollera errori superiori a +/- 1" e quindi per essere sicuri sul sincronismo ho settato l'orologio del PC con l'orologio atomico del Galileo Ferraris di Torino, ogni tanto forzo manualmente il sincronismo e in questo modo sono sicuro che l'eventuale scarto non è mai differente a qualche millisecondo.

Quando parte il programma si pone automaticamente in ricezione nel minuto pari successivo e per circa 120 secondi ascolta e poi si pone in trasmissione.

Grande è stata la mia sorpresa quando, al mio primo ascolto, ho visto apparire il nominativo di Joe K1JT, e l'ascoltato si è ripetuto per diverse volte, connettendomi al sito del database del WSPR che si trova a questo indirizzo wsprnet.org/olddb, e il mio sistema ha passato tutte la stazioni ascoltate con il rapporto in db.

Il database che vedete lavora su una pagina statica e quindi ogni volta per poter vedere nuovi collegamenti dovete cliccare sul tasto Upload spots in alto a destra.

Le immagini seguenti rendono più chiara l'idea del funzionamento:

Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Come potete vedere ho ascoltato K1JT per tre volte con rapporti di -6, -5 e -13 db, la propagazione era in calo e in 40 mt., è naturale che avanzando la giornata lo skip si accorcia su questa frequenza.

K1JT mi ha ascoltato passandomi un rapporto di -11 db.

Dal database potete notare anche il locatore della stazione che trasmette e con che potenza esce in trasmissione, in questo caso anche Joe usa 5 watt come me.

Clicca per ingrandire

Grande è stata la gioia per aver ascoltato e essermi fatto ascoltare da K1JT non per il collegamento in se stesso in quanto ho avuto lo stesso ascolto bilaterale anche con la Nuova Zelanda e sempre con 5 watt, ma per il fatto di aver conosciuto personalmente Joe in occasione della manifestazione per la ricorrenza del centenario del premio Nobel a Guglielmo Marconi qui in Sanremo.

Comunque consiglio a tutti di fare un po di prove in WSPR, magari con potenze inferiori, ora sto preparando i cavetti per collegate l'FT-817 e uscire magari con mezzo watt e vedere che cosa succede, le differenze sulle varie bande; c'è da perderci tutto il tempo che si vuole e divertirsi veramente.

Devo ringraziare l'amico Ivo IW1PAK perché mi ha chiamato per fare delle prove in JT65A e mi ha parlato del WSPR passandomi le prime istruzioni, così mi ha invogliato a provare

Sperando di poter spronare qualcuno e invogliarlo a provare invio a tutti... Cordiali 73 de I1YHU Gianni

 

 

English version

Discutine sul Forum



(3082 letture) Pagina Stampabile

[ Ritorna a I1YHU ]




Nominativo di Sezione
Sezione A.R.I. Sanremo - 18.02 codice ASC che per la Sezione è G08

La Sede si trova in corso Mazzini n° 1, a fianco del Campo Sportivo, in Sanremo. La Sezione è aperta tutti i martedì, non festivi, dalle ore 21 alle ore 23 circa.

Indirizzo Postale:

ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI
SEDE di SANREMO
CASELLA POSTALE 114
18038 SANREMO IM


Scrivi al Segretario
ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI P.IVA & C.F. 90029580082
Indirizzo di posta elettronica certificata
presidenza@pec.arisanremo.it

Webmaster IZ1OQB PINO

Contatto per il Webmaster
Regolamento del Sito | Note Legali/Disclaimer | Come trovarci


Best viewed 1024x768 +

Questo sito appartiene alla Sezione ARI di Sanremo (IM) e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
I loghi, i marchi e gli script usati in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari e a CPG-Nuke Team.
Questo sito utilizza la versione 9.2.1 di Dragonfly CPG-Nuke.
Theme by i1yst
Tutti i testi, le foto e i disegni tecnici sono esclusiva proprietà di © 2002-2013 arisanremo.it
Vietata la riproduzione e la copia, anche parziale, senza la previa autorizzazione di arisanremo.it

All content are protected by the copyright law and may not be copied without the express permission and the active reference to a source!
Web stats

Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy



placeholder Support GoPHP5.org   Dragonfly   XHTML valid!   CSS valid!   Level Double-A Conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0   RSS valid!   Robots valid!   PHP   PhpMyAdmin   MySql   Get Adobe Reader   Unicode   Add to Google placeholder