ARI Sanremo Home Page Home Page Nominativo di Sezione ARI Sanremo
Home Main Menu Sezione ARI-RE Award Liguria EME Diploma Sanremo Search Members Downloads Forums Guestbook Login

Toggle Content Trova nel sito


Toggle Content .:Translate Language
Please select to change language

Klicken Sie auf Sprache ändern

Sélectionner pour changer la langue

Haga clic para cambiar el idioma
Autori › Antenna a larga banda per 160-80-40 metri
Antenna a larga banda per 160-80-40 metri

Antenna a larga banda per 160-80-40 metri

Una storia per radioamatori

by Attilio I1BAY - I QRP Club #309


Chi lavora le "bande basse" sa benissimo quali problemi va incontro se fa Telegrafia e SSB, in Contest o anche semplicemente per QSO o DX.
Le antenne per queste bande, siano esse verticali o dipoli orizzontali, quando va bene hanno una larghezza di banda di 60 KHz o poco più, e se poi l'antenna è multibanda ancora meno. Il problema l'ho ampiamente vissuto e ho già costruito e pubblicato un'antenna a larga banda per gli 80 metri risolvendo l'annoso problema di poter lavorare in SSB o CW con una sola antenna. In verticale per le bande basse ho una Tower Hy Gain modificata, ma non avevo nulla in orizzontale per i 160 m. Così ho pensato bene di affrontare il problema per le tre bande e senza riempirmi di fili tutto il campo. Dunque, una tribanda, la più grande possibile, compatibile con gli spazi.
Per i 40 metri non ci sono problemi dato che la banda a noi concessa di 100 KHz è stretta ed è bastato fare il radiale con della trecciola di Fertene da 3 mm., per gli 80 metri metri è stato necessario oltre alla trecciola di Fertene da 3 mm. aggiungere una seconda trecciola di Fertene da 1,4 mm. a 30 mm. di distanza dalla prima. Questo secondo radiale si deve mettere solo se si vuole avere grande larghezza di banda altrimenti se l'altezza del dipolo è al disotto di 15 metri o se larghezza di banda necessaria è inferiore basta il solo radiale da 3 mm. Dalla seconda trappola in coassiale sino alla fine dei 160 metri dinuovo solo trecciola di Fertene da 3 mm.
Per le trappole, cavo coassiale da 52 o 60 Ohm con calza intrecciata senza il rivestimento esterno (se lo trovate... è per il peso!) conduttore interno treccia diversi trefoli con isolante regido. Per i diametri dipende sia per il cavo che per il toroide del simmetrizzatore dalla radiofrequenza che ci manderete dentro, i radiatori con 3 mm. potete stare tranquilli, il toroide del simmetrizzatore e le trappole delle foto sono state provate a più di un Kw.
L'antenna va messa in alto, almeno 15 metri, la discesa in cavo coassiale espanso 75 o 52 Ohm (da provare) in caduta verticale per 12/14 m. poi altrettanti per andare al ricetrans. Ricordate: se l'antenna non sarà messa alta intorno ai 15 metri ma più bassa, potrà risultare, alla risonanza, più lunga. Nel caso si dovesse ritoccare in lunghezza fatelo in vicinanza della trappola, prima se interessa solo quella banda, dopo se interessa tutta l'antenna.
E ora veniamo ai risultati... io abito in fondo a una valle, in quel di Sanremo che è in riva al mare, sì, ma circondato da monti e per di più mi dedico al QRP... E allora per essere seri... per non dire cose senza averle prima sperimentate sul campo, come è mio costume, con l'amico Gianfranco I1XSG, abbiamo preso l'antenna e siamo andati su una di quelle montagne che circondano Sanremo (Caggio 1039 m.), con un ricetrans QRP (K2) e con strumenti professionali l'abbiamo settato per 1 W (UN Watt), poi lui, I1XSG in "free climbing" ha piazzato l'antenna fra due alberi a 15 metri d'altezza e, siccome poi, cominciava l'"Original QRP Contest" si è seduto davanti al K2 a trasmettere in VLP, per alzarsi 13 ore dopo, avendo fatto, in telegrafia, 105 QSO... con... UN WATT RF (prevalentemente QSO Europa e Russia).
Alla fine... ci siamo guardati, abbiamo smontato tutto, e scendendo verso Sanremo, il commento da "ruspanti"... «acc... acc... se VA!... st'Antenna!...» abbiamo solo detto... ma quasi felici!

72' de Attilio i1bay, since 1948.

Schema Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire


Discutine sul Forum



(21574 letture) Pagina Stampabile

[ Ritorna a I1BAY ]




Nominativo di Sezione
Sezione A.R.I. Sanremo - 18.02 codice ASC che per la Sezione è G08

La Sede si trova in corso Mazzini n° 1, a fianco del Campo Sportivo, in Sanremo. La Sezione è aperta tutti i martedì, non festivi, dalle ore 21 alle ore 23 circa.

Indirizzo Postale:

ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI
SEDE di SANREMO
CASELLA POSTALE 114
18038 SANREMO IM


Scrivi al Segretario
ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI P.IVA & C.F. 90029580082
Indirizzo di posta elettronica certificata
presidenza@pec.arisanremo.it

Webmaster IZ1OQB PINO

Contatto per il Webmaster
Regolamento del Sito | Note Legali/Disclaimer | Come trovarci


Best viewed 1024x768 +

Questo sito appartiene alla Sezione ARI di Sanremo (IM) e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
I loghi, i marchi e gli script usati in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari e a CPG-Nuke Team.
Questo sito utilizza la versione 9.2.1 di Dragonfly CPG-Nuke.
Theme by i1yst
Tutti i testi, le foto e i disegni tecnici sono esclusiva proprietà di © 2002-2013 arisanremo.it
Vietata la riproduzione e la copia, anche parziale, senza la previa autorizzazione di arisanremo.it

All content are protected by the copyright law and may not be copied without the express permission and the active reference to a source!
Web stats

Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy



placeholder Support GoPHP5.org   Dragonfly   XHTML valid!   CSS valid!   Level Double-A Conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0   RSS valid!   Robots valid!   PHP   PhpMyAdmin   MySql   Get Adobe Reader   Unicode   Add to Google placeholder