ARI Sanremo Home Page Home Page Nominativo di Sezione ARI Sanremo
Home Main Menu Sezione ARI-RE Award Liguria EME Diploma Sanremo Search Members Downloads Forums Guestbook Login

Toggle Content Trova nel sito


Toggle Content .:Translate Language
Please select to change language

Klicken Sie auf Sprache ändern

Sélectionner pour changer la langue

Haga clic para cambiar el idioma
Autori › SOTA... quelli della montagna e della radio
SOTA... quelli della montagna e della radio

SOTA... quelli della montagna e della radio

by Attilio I1BAY - I QRP Club 309


Per la verità bisogna convenire che convivono due anime abbastanza distinte in chi pratica il SOTA: "quelli che vanno in montagna e si portano la radio" e quelli "che con la radio vanno in montagna".
Io appartengo alla seconda categoria.
Ho praticato la montagna da sempre con il CAI e come radioamatore poi, alla scoperta delle V/UHF, negli anni 50/60.
Cinque anni fa, quando è nato il SOTA mi è subito piaciuto il connubio montagna-radio, soprattutto per la possibilità di sperimentazione che si poteva fare con l'uso della bassa potenza e delle distanze, che si potevano più facilmente raggiungere, in HF, portando la radio sulle vette.
Così, come era prevedibile, dopo un anno si è evidenziata l'opportunità di dividere le VHF dalle HF nel diploma W x Miglio, e la mia scelta fu per le HF, in bassa potenza!
Uno dei problemi della sperimentazione che da subito si è fatto sentire, al disopra di ogni altro obbiettivo da raggiungere, sono stati i pesi da trasportare, per raggiungere, per operare dalle vette, e dato che da queste parti la giovinezza è passata da un pezzo è stato di difficile soluzione.
Problemi a ben vedere comuni anche per chi è più giovane soprattutto per le regole che ci siamo dati, che sono le più severe in Europa, che vedono spalleggiato il trasporto di tutto il materiale per l'attivazione radio della cima a partire da parecchi chilometri di distanza e anche con forti dislivelli. Niente mezzi meccanici, neppure gruppi elettronici, così, BT, pannelli solari o eolico!
Ho dedicato parecchia attenzione per cercare di risolvere, nel limite del possibile, il problema peso, costruendo o mettendo assieme del materiale, pesando tutto, mettendo in rapporto le difficoltà dell'ascesa con la scelta del materiale da impiegare, la durata e l'impegno radiantistico, dando delle soluzioni, anche variabili, facilitando nel limite del possibile l'attuazione.
Dunque, questo, non è un semplice elenco di pesi, consumi, prestazioni ma un insieme ragionato di dati per scegliere cosa mettere nello zaino per andare ad attivare "quella" montagna, quel giorno, per quel numero di ore. Qualcosa di più serio di una gita, sia nella progettazione, che nell'esecuzione, per il rispetto dovuto alla montagna e alla radio, perché insomma questo è diverso, è... fatica, è... SOTA!

Attilio i1bay, on air since 1948


Indicazioni per pesi e misure del materiale utile all'attività SOTA
« Confronto fra apparati per consumi e pesi »

 PesoConsumi RXConsumi x 3 Wx 5 W
Yaesu FT 8171,35 Kg con BT340 mA1,400 A1,750 A
Elecraft K23 Kg con BT, Atu280 mA1,400 A1,700 A
Icom IC 7032 Kg, Atu580 mA1,700 A1,800 A
Ten Tec Argonaut V2,2 Kg850 mA3,700 A4,200 A
Yaesu 8972,8 + BT 5,6 + Atu 7,800 Kg900 mA4,100 A5,100 A
Icom 70002,4 Kg1,280 mA4,200 A5,200 A


Materiale da campeggio

Zaino 0,8 Kg; tenda 3,2 Kg; sacco a pelo 1,6 Kg; gonfiabile 1,5 Kg; seggiolino 1 Kg; tavolino 1,5 Kg; borraccia, pila 300 gr; computer 3,500 Kg.


Le batterie, i pannelli solari

Batterie leggere: Ni-Mhd 12,5V 2A 380 gr; 14,5V 4° 625 gr; Bt PolyLitio-ioni 12,5V 2,2A 185 gr: Bt PolyLitio-ioni 12,5V 4,4A 370 gr:
Batteria al gel 12V 7,2A 2,8 Kg; Bt gel 12V 12A 3,800 Kg; Bt gel 12V 28A 10,950 Kg; pannello 800mA 800 gr; pannello 2A 1,8 Kg; supporto 800 gr.


Antenne V/UHF e HF

Ant V/UHF HB9CV con cavalletto + cavo 1 Kg; vert. base + cavo + gambe 2,250 Kg; BudDipolo HF 1,250 Kg; 2el tribanda 4,5 Kg; dipolo trappolato 1,5 Kg; antenna a rotella 1 Kg.


Pali di sostegno

Palo leggero 1,200 Kg; base 500 gr; palo pesante 5 m. 4,400 Kg; base 3 Kg; rotatore antenna 12V 500mA 4 Kg.




(3542 letture) Pagina Stampabile

[ Ritorna a I1BAY ]




Nominativo di Sezione
Sezione A.R.I. Sanremo - 18.02 codice ASC che per la Sezione è G08

La Sede si trova in corso Mazzini n° 1, a fianco del Campo Sportivo, in Sanremo. La Sezione è aperta tutti i martedì, non festivi, dalle ore 21 alle ore 23 circa.

Indirizzo Postale:

ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI
SEDE di SANREMO
CASELLA POSTALE 114
18038 SANREMO IM


Scrivi al Segretario
ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI P.IVA & C.F. 90029580082
Indirizzo di posta elettronica certificata
presidenza@pec.arisanremo.it

Webmaster IZ1OQB PINO

Contatto per il Webmaster
Regolamento del Sito | Note Legali/Disclaimer | Come trovarci


Best viewed 1024x768 +

Questo sito appartiene alla Sezione ARI di Sanremo (IM) e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
I loghi, i marchi e gli script usati in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari e a CPG-Nuke Team.
Questo sito utilizza la versione 9.2.1 di Dragonfly CPG-Nuke.
Theme by i1yst
Tutti i testi, le foto e i disegni tecnici sono esclusiva proprietà di © 2002-2013 arisanremo.it
Vietata la riproduzione e la copia, anche parziale, senza la previa autorizzazione di arisanremo.it

All content are protected by the copyright law and may not be copied without the express permission and the active reference to a source!
Web stats

Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy



placeholder Support GoPHP5.org   Dragonfly   XHTML valid!   CSS valid!   Level Double-A Conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0   RSS valid!   Robots valid!   PHP   PhpMyAdmin   MySql   Get Adobe Reader   Unicode   Add to Google placeholder