ARI Sanremo Home Page Home Page Nominativo di Sezione ARI Sanremo
Home Main Menu Sezione ARI-RE Award Liguria EME Diploma Sanremo Search Members Downloads Forums Guestbook Login

Toggle Content Trova nel sito


Toggle Content .:Translate Language
Please select to change language

Klicken Sie auf Sprache ändern

Sélectionner pour changer la langue

Haga clic para cambiar el idioma
Autori › Firenze, novembre 1966... frammenti di un'alluvione di quarant'anni fa...
Firenze, novembre 1966... frammenti di un'alluvione di quarant'anni fa...

Firenze, novembre 1966... frammenti di un'alluvione di quarant'anni fa...


Può sembrare strano poter parlare di fatti e avvenimenti così lontani nel tempo avendo ancor oggi chiaro il susseguirsi degli avvenimenti, forse perché la drammaticità dei fatti ha contribuito a scolpire e rendere indelebile nella memoria ogni gesto, ogni momento...
Ricordo... a Sanremo non pioveva, ma vi erano notizie di piogge forti sulla Toscana e nel Trentino. Nella mattina del 4 Novembre, giorno di festa, ascoltavo in 80 metri le piccole "fettine" di frequenze, concesse a noi radioamatori italiani, per traffico in fonia, e tutto sembrava normale, vi erano poche stazioni e di stazioni italiane, solo I1LAO di Scandicci (allora eravamo tutti I1...) che si lamentava di avere il telefono interrotto e di non ascoltare nessuno sulle altre bande. Ci salutammo e lui si mise all'ascolto anche in 144 MHz.
Alle dieci e mezza I1LAO in 144 MHz ascolta un appello angoscioso di I1CLC di Firenze che riesce a dare notizie dell'alluvione in città, l'Arno è straripato, Firenze è sott'acqua e chiede aiuti.

Firenze Firenze
Firenze Firenze

Appare evidente, da subito, che è impossibile il traffico in HF per la mancanza della rete elettrica a Firenze, nel frattempo si attiva in HF una rete condotta da I1ROL in Pisa che oltre a cercare di ristabilire i contatti nella provincia, anche questa colpita dall'alluvione, riesce ad avere un collegamento di appoggio per Firenze in VHF (i portatili, in batteria, l'unica risorsa per Firenze).
L'allarme si diffonde e non solo in Italia, mezza Europa ascolta, in silenzio, per Firenze. Le scarse notizie tengono tutti gli operatori con il fiato sospeso.
Le operazioni di emergenza e soccorso sono così iniziate parte in HF e parte in 2 metri e corrono veloci con un susseguirsi di notizie tragiche sulla vastità dell'area colpita e dei danni.
Per le necessità fuori dell'area si sono messi disposizione I1LAG a Milano e I1KFB a Genova, verso le undici anche in CER Imperia con I1BAY entra in "maglia" come ulteriore disponibilità e alternanza.
Alle ore 16 di quel venerdì a I1LAG Capomaglia, viene richiesto l'inoltro di telegrammi per le zone colpite vista l'impossibilità di collegamenti telefonici o telegrafici. Su 3660 KHz vi sono molte stazioni in ascolto per Firenze, I1LAG organizza con I1CWX e I1SCK una seconda maglia, questa volta a livello nazionale per il traffico dei bisogni, dei dispersi e postale, in poco tempo questa seconda maglia CER smista una mole di traffico incredibile e l'organizzazione del traffico è un modello di efficienza, malgrado sia la prima volta che i radioamatori italiani sono coinvolti in operazioni di così grande portata e responsabilità.
Le maglie CER a quell'ora sono due, una regionale con l'avvento di I1TEO da Lucca, I1PKP da Pistoia, I1SPO e I1BAZ da Prato e I1WN da Perugia, guidata da I1KFB e I1BAY e una nazionale tenuta da I1LAG. Come capomaglia ricordo fra le molteplici richieste, da Firenze, città d'arte allagata, una urgenza per la vita... avere gruppi elettrogeni per l'ospedale, per i bambini nelle incubatrici! E li abbiamo trovati, a Bologna!
Andando verso la notte inoltrata con il traffico sempre sostenuto e prevedendo che la situazione di emergenza sarebbe destinata a protrarsi per ore, forse per giorni, in tutte le due maglie vengono previsti turni di servizio. A me toccò il mattino presto, e ricordo ancora perfettamente la riluttanza nello spegnere il ricevitore... e così per giorni, proseguendo ininterrottamente fino a lunedì 7 Novembre alle ore 14.05, quando da Bologna, dalle autorità, viene richiesto sulla maglia nazionale a I1LAG, stazioni mobili, da concentrarsi il giorno dopo alle 12 all'Arena di Verona, per far fronte alla altrettanto terribile alluvione nel Bellunese e nel Trentino, a Fiera di Primiero Link esterno.
In Italia non abbiamo mai avuto il permesso per le stazioni mobili... un terribile silenzio cala sulla maglia e dura 12 minuti... Poi, da Sanremo, verificata la disponibilità interna, in quei 12 minuti, di uomini e mezzi, si rompe il silenzio e giusto alle 22, partono I1BAY, I1COB e I1WBH e figlio, uno dei primi esempi di mobile in Italia.
Si tornerà a Sanremo la notte tarda di martedì 15 avendo percorso 1860 km. senza contare i km. fatti a piedi con apparecchiature sulle spalle. Ma questo è un altro capitolo legato a Firenze solo dallo stesso dramma, nello stesso tempo, l'acqua, i fiumi, ma fortunatamente anche dallo stesso slancio e capacità nel soccorrere, dimostrato dai radioamatori italiani.
Il Corpo Emergenza Radioamatori ha cessato ogni attività, in questa emergenza, il 26 Novembre 1966.

Quello non detto è sicuramente scritto nell'etere, ho scritto queste due righe per l'insistenza degli amici fiorentini, quasi a voler ricordare chi non è più fra di noi... E, sono i più...

Attilio, I1bay


I1BAY in Capomaglia

Clicca per ingrandire


Fiera di Primiero e dintorni

Fiera di Primiero Dintorni di Fiera di Primiero Dintorni di Fiera di Primiero Dintorni di Fiera di Primiero
Un operatore presso una tendopoli Dintorni di Fiera di Primiero Il LOG dell'epoca A Trento


Raccontaci le tue esperienze sul Forum



(4318 letture) Pagina Stampabile

[ Ritorna a I1BAY ]




Nominativo di Sezione
Sezione A.R.I. Sanremo - 18.02 codice ASC che per la Sezione è G08

La Sede si trova in corso Mazzini n° 1, a fianco del Campo Sportivo, in Sanremo. La Sezione è aperta tutti i martedì, non festivi, dalle ore 21 alle ore 23 circa.

Indirizzo Postale:

ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI
SEDE di SANREMO
CASELLA POSTALE 114
18038 SANREMO IM


Scrivi al Segretario
ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI P.IVA & C.F. 90029580082
Indirizzo di posta elettronica certificata
presidenza@pec.arisanremo.it

Webmaster IZ1OQB PINO

Contatto per il Webmaster
Regolamento del Sito | Note Legali/Disclaimer | Come trovarci


Best viewed 1024x768 +

Questo sito appartiene alla Sezione ARI di Sanremo (IM) e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
I loghi, i marchi e gli script usati in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari e a CPG-Nuke Team.
Questo sito utilizza la versione 9.2.1 di Dragonfly CPG-Nuke.
Theme by i1yst
Tutti i testi, le foto e i disegni tecnici sono esclusiva proprietà di © 2002-2013 arisanremo.it
Vietata la riproduzione e la copia, anche parziale, senza la previa autorizzazione di arisanremo.it

All content are protected by the copyright law and may not be copied without the express permission and the active reference to a source!
Web stats

Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy



placeholder Support GoPHP5.org   Dragonfly   XHTML valid!   CSS valid!   Level Double-A Conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0   RSS valid!   Robots valid!   PHP   PhpMyAdmin   MySql   Get Adobe Reader   Unicode   Add to Google placeholder