ARI Sanremo Home Page Home Page Nominativo di Sezione ARI Sanremo
Home Main Menu Sezione ARI-RE Award Liguria EME Diploma Sanremo Search Members Downloads Forums Guestbook Login

Toggle Content Trova nel sito


Toggle Content .:Translate Language
Please select to change language

Klicken Sie auf Sprache ändern

Sélectionner pour changer la langue

Haga clic para cambiar el idioma
Autori › Radioassistenze con il Packet Radio
Radioassistenze con il Packet Radio

Radioassistenze con il Packet

Il sistema usato al Rally di Sanremo, prova valida per il Campionato del Mondo


Premessa:

Il Rally di Sanremo, quando era prova del Campionato Mondiale Rally, ha sempre impegnato la nostra Sezione per offrire un servizio di qualità, sia per la parte relativa alla "sicurezza" (che era svolta in fonia ed utilizzava ponti e transponders), sia per la parte relativa alla trasmissione dei tempi, che utilizzava il sistema Packet e la relativa rete di "nodi".
Usando il Packet per la trasmissione dei tempi, la fonia rimane libera per le sole comunicazioni inerenti alla direzione della gara ed alla sicurezza.

Inizialmente, il nostro sistema Packet prevedeva la digitazione manuale dei tempi, dopo aver ricevuto il "foglietto" dal cronometrista.
Al centro classifica, il foglietto era stampato su carta e poi passato ai cronometristi affinché lo ridigitassero per farlo acquisire dal programma di calcolo delle classifiche.

Successivamente questa seconda parte è stata eliminata, ossia ci siamo accordati coi cronometristi e passavamo direttamente i dati tramite cavo seriale con protocollo RS232, cosicché fu tolta la digitazione manuale da parte loro. Questo protocollo è ancora oggi in uso nel loro programma Rally_Plus utilizzato dai cronometristi in tutta Italia.

Poi venne la volta di migliorarci ancora e di evitare che il radioamatore, alle varie postazioni, dovesse digitare i tempi, ossia tramite cavo RS232 abbiamo connesso il loro cronometro al nostro computer portatile, cosicché fu tolta la digitazione manuale che incombeva sul radioamatore.
Questi doveva solamente predisporre la stazione radio, effettuare la connessione con la stazione al centro classifica, connettere il cavo RS232 al cronometro dei cronometristi e stare a guardare. Tutto si svolgeva in modo automatico e ne risultò un sistema privo di errori.

Per evitare di perdere qualche tempo fu adottato il sistema, sempre in maniera automatica, affinché il computer del radioamatore non cancellasse i tempi trasmessi fino a quando gli fosse tornato indietro, dalla stazione capomaglia del centro classifica, un messaggio di conferma con i dati ricevuti.
Un sistema di checksum e di codici abbinati ad ogni prova speciale, garantiva sia la certezza che i dati ricevuti fossero esenti da errori, sia che i tempi fossero abbinati esattamente alla prova speciale cui erano riferiti e sia che non vi potessero essere intrusioni da qualche buontempone.

Oggi, come è noto, la prova del Campionato del Mondo è stata spostata in Sardegna e le comunicazioni sono fatte da una ditta specializzata (che segue tutte le prove del Campionato del Mondo), la quale colloca i suoi ponti ripetitori su un aereo che vola a 6000 metri di quota (quando questo aereo deve fare rifornimento, ne interviene un altro a sostituirlo).
Comunque sia, col loro sistema (e coi loro controlli), abbiamo constatato che un tempo impiega 45 secondi prima di essere disponibile a tutta la rete di computers, invece, col nostro sistema, nella peggiore delle ipotesi (passaggio tramite tre nodi), il tempo era disponibile dopo soli otto secondi.

Il sistema era composto da più programmi (di seguito elencati) e che oggi sono messi a disposizione di coloro che volessero sperimentare quel metodo nelle loro gare di radioassistenza col Packet.
Occorrono però i vecchi computers portatili con due porte seriali fisiche RS232 (anche se è possibile usare computers portatili con una sola porta seriale fisica RS232), in quanto il sistema fu scritto in basic da IK1MDO per il sistema operativo Ms-Dos.
(Patrizio, IW1PVT, ha fatto una successiva versione, scritta in Visual Basic per Windows, per cui non sono più necessari i computers con le due porte seriali fisiche RS232 e si possono utilizzare i computers moderni dotati di porte USB, usando il convertitore da USB a RS232).

L'evoluzione continua...

Oggi, per la trasmissione dei tempi (ai rallies ed alle gare di moto da enduro), non usiamo più i computers portatili sulle prove.
Sulle prove usiamo solo uno "scatolotto" contenente una piccola batteria da 12 Volt, 1,2 Ampere, ed un Modem cellulare GSM. Colleghiamo questo scatolotto al cronometro "master" dei cronometristi e tutto è fatto.
Al centro classifica, se ci è possibile, ci colleghiamo alla linea telefonica, altrimenti usiamo un altro scatolotto con Modem cellulare incorporato.
C'è chi dice che così facendo siamo poco "radioamatori", però è tutto più semplice... molto più semplice... con pochissima apparecchiatura, senza dover installare "nodi" ripetitori, senza computers alle stazioni e senza intrusioni o disturbi.
Unica precauzione: occorre accordarsi con l'organizzatore della gara affinché all'inizio della prova speciale ed alla fine di questa deve esservi un buon segnale GSM... e tutto funziona.

All'ultimo Rally automobilistico, ove vi erano tre prove contemporanee, abbiamo usato sei linee telefoniche, collegate a sei Modems telefonici e sei computers connessi in rete al programma Rally-Plus dei cronometristi ed i tempi e le classifiche erano istantanee (ad ogni uscita di concorrente) e visibili immediatamente a tutta la rete di computers (Direzione Gara, giornalisti, ecc).

Il solito Patrizio, IW1PVT, ha migliorato ulteriormente il sistema, per cui in futuro potremo usare un unico computer che gestisce più Modems telefonici contemporaneamente...
Leonardo da Vinci disse: "Triste l'allievo che non supera il Maestro...", Patrizio non è stato allievo ed ha superato il maestro... (con la emme minuscola...).
Complimenti a Patrizio.


IW1PVT M10 PC286
Scatolotto Scatolotto aperto Valigia


I vecchi programmi di IK1MDO, contenuti in unico file (ZIP o RAR), sono scaricabili qui, sotto la voce: Radioassistenze con il Packet

Programma per la capomaglia:

MDO138.exe->è il programma usato in capomaglia;
CODICI.SGR->è il file che contiene i codici segreti, da variare;
AUTOM11.EXE->è una versione semplificata per esercitazioni.

Programma per le stazioni periferiche:

PERIF482.EXE->è il programma per trasmissioni automatiche;
CEK72.EXE->programma di riserva per digitazione manuale;
RALLY72.DO->è il vecchio programma per Olivetti M10;
SemplificateStorico2004.doc->sono le istruzioni agli operatori del rally.


Il sistema per ricetrasmissione tempi alle radioassistenze


  1. Programma Capomaglia:
    Riceve i tempi, li controlla, li stampa, li invia ai cronometristi, li rimanda indietro per conferma di ricevuto.
    Per le prove, vi è il programma che parte automaticamente.


  2. Programmi per stazioni periferiche:

    1. Prg Automatico:
      La COM2 è collegata, via cavo, al cronoprinter; la COM1 è collegata al tnc ed alla radio. Automaticamente riceve i tempi, li invia alla capomaglia e li cancella solo se gli è tornato indietro il "pacchetto" di conferma.
      È altresì possibile usare la versione che utilizza computer con la sola COM1, per inviare i tempi alla fine della PS., o per memorizzarli e trasmetterli successivamente.
      Una versione del programma permette anche di inviare i tempi tramite Modem telefonico a fili, tramite Modem cellulare e tramite SMS.
    2. Prg per invio manuale:
      Occorre digitare manualmente i tempi. Esiste anche la versione per Olivetti M10. Effettua il controllo del checksum, ecc.
    3. Prg Telcom di M10:
      In caso di emergenza è possibile usare anche il prg Telcom, di M10, per inviare i tempi.
      Sintassi: PSP01.F01 012 :12.10 FINE IK1xxx Enter, Ctrl-a. Senpack $01 CR off, Paclen 255
      Poiché manca il checksum, i tempi saranno solo stampati, ma non inviati automaticamente ai cronometristi del centro classifica (per evitare intrusioni). Bisognerà stampare a foglietti singoli. Si potrebbe anche memorizzare i tempi nel personal BBS del KPC-3 ed inviarli o prelevarli successivamente.

  3. Prg. coi quadretti colorati:
    Permette di controllare se il tempo di entrata o quello di uscita è arrivato.
    Riconosce i foglietti con ES, US, EM, UM, UN, AS.
    Accetta anche i comandi da tastiera per: veicoli fermi, ritirati, spostamenti di partenza.
    Ritrasmette il tempo ai Cronometristi (aggiunge LF + CR).


  4. Prg per controllo del traffico:
    Permette di monitorare il traffico Packet ed evidenzia i retry, che ritardano il transito dei pacchetti. È utilizzato da un operatore vicino a un nodo.


  5. Prg di simulazione veicoli in movimento:
    È un programma indipendente, valido nelle gare di regolarità. Permette di seguire la gara simulando i concorrenti che in quel momento stanno compiendo la prova speciale e calcola il tempo di percorrenza in base alla velocità.


  6. Prg per le gare di moto da enduro:
    Il prg riceve i dati dal Packet e, su comando del cronometrista che è sulla PS, genera un file compatibile col Prg End80, scritto dalla signora Collina, cosicché i cronometristi non devono digitare i tempi (di solito vi è un tempo ogni 3 secondi!).


  7. Prg per provare la COM2:
    Simula l'uscita come da un cronometro master o 1210 e permette di provare la seconda COM dei computer.
    Per provare il cavo occorre andare dai cronometristi e connetterli sia al master che al 1210, in quanto la piedinatura non è standard.

Note:
Ai programmi è stata tolta la limitazione del tratto a, b, c, ecc.
È stata tolta la limitazione del conc. 60, 61, ecc.
Anche i tempi a: 00'00 sono riconosciuti validi e passati ai crono, per le correzioni, anche dal Prg coi quadretti.

73 de Paolo
Email: ik1mdo at libero dot it


Argomenti correlati:


Discutine sul Forum

Scarica il programma Radioassistenze con il Packet in formato ZIP o RAR



(4684 letture) Pagina Stampabile

[ Ritorna a IK1MDO ]




Nominativo di Sezione
Sezione A.R.I. Sanremo - 18.02 codice ASC che per la Sezione è G08

La Sede si trova in corso Mazzini n° 1, a fianco del Campo Sportivo, in Sanremo. La Sezione è aperta tutti i martedì, non festivi, dalle ore 21 alle ore 23 circa.

Indirizzo Postale:

ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI
SEDE di SANREMO
CASELLA POSTALE 114
18038 SANREMO IM


Scrivi al Segretario
ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI P.IVA & C.F. 90029580082
Indirizzo di posta elettronica certificata
presidenza@pec.arisanremo.it

Webmaster IZ1OQB PINO

Contatto per il Webmaster
Regolamento del Sito | Note Legali/Disclaimer | Come trovarci


Best viewed 1024x768 +

Questo sito appartiene alla Sezione ARI di Sanremo (IM) e non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.
I loghi, i marchi e gli script usati in questo sito appartengono ai rispettivi proprietari e a CPG-Nuke Team.
Questo sito utilizza la versione 9.2.1 di Dragonfly CPG-Nuke.
Theme by i1yst
Tutti i testi, le foto e i disegni tecnici sono esclusiva proprietà di © 2002-2013 arisanremo.it
Vietata la riproduzione e la copia, anche parziale, senza la previa autorizzazione di arisanremo.it

All content are protected by the copyright law and may not be copied without the express permission and the active reference to a source!
Web stats

Interactive software released under GNU GPL, Code Credits, Privacy Policy



placeholder Support GoPHP5.org   Dragonfly   XHTML valid!   CSS valid!   Level Double-A Conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0   RSS valid!   Robots valid!   PHP   PhpMyAdmin   MySql   Get Adobe Reader   Unicode   Add to Google placeholder